Home arrow Chi sono
Chi sono

Umberto Di Donato

Umberto Di Donato Sono nato a Casanova di Carinola, il 5 giugno 1935, ma sono vissuto, dall'età di tre anni, a Caserta, che porto sempre nel cuore, dove ho conseguito il diploma di Ragioniere.

Dopo il diploma ho prestato servizio per tre anni nel Corpo della Guardia di Finanza; ho poi lavorato per 30 anni a Milano, alla Banca Commerciale Italiana, e, successivamente, per un innato attaccamento al lavoro, ho avviato uno studio professionale, a cui si è associato il mio primogenito. Ancora oggi dedico molte ore della mia vita e molte energie a questa attività.

Nel 2005, al compimento del mio settantesimo anno, ho stampato una autobiografia dell'infanzia, denominata "Più forte della vita...", scritta per rivivere il dolce ricordo del fratello Pio, mancato all'età di 30 anni, e proporre  all'attenzione di parenti ed amici  una nutrita raccolta di racconti e poesie, inedite, scritte dallo stesso.

Ho pubblicato poi:
 -"Il tasto magico" che raccoglie i ricordi del servizio militare svolto negli anni 1955-56, e che mi ha procurato il riconoscimento della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Antrona-Schieranco:
 -"La penna,il tasto e il mouse", che narra la storia della macchina da scrivere e le vicende che mi hanno indotto a creare il Museo della Macchina da Scrivere;
 -"La Scrittura degli Dei e di Braille", un saggio sulle origini della scrittura;
 -"Non più guerra", contenente ricordi del periodo bellico 1940/43 e la storia della mia famiglia.
Dal 1973 ho cominciato a dipingere su tela vedute alpine, calette marine e spiagge assolate.
Attualmente mi sto dedicando, con la passione e l'entusiasmo che  mi caratterizzano, alla sistemazione museografica della mia importante collezione di macchine da scrivere.